Lo sportello di orientamento legale per i detenuti nella casa circondariale di Ferrara. L’Associazione Umanità a fianco dell’Associazione L’ Altro Diritto’ per la prosecuzione e lo Sviluppo del progetto

Il 29 Giugno u.s. il Comitato Direttivo dell’Associazione Umanità ha incontrato la Professoressa Stefania Carnevale, docente di procedura penale presso l’Università di Ferrara, ex garante dei diritti dei detenuti e delegata per i rapporti con la casa circondariale di Ferrara, impegnata nel progetto ‘sportello carcere’ in collaborazione con l’associazione L’Altro Diritto.
Nel corso dell’incontro, la professoressa Carnevale ha illustrato le caratteristiche e l’originalità del progetto, basato su una convenzione nazionale ed un protocollo stipulato con la Direzione dell’istituto penitenziario ferrarese ma che vive dell’impegno a titolo volontario di operatori, legali e studenti, grazie anche all’apprezzabile coinvolgimento dell’Ateneo Ferrarese e della professoressa Carnevale.
Il servizio prestato riguarda specifiche esigenze dei detenuti che, grazie allo sportello, possono avere assistenza su temi che riguardano la condizione carceraria, intercettando bisogni non altrimenti coperti da altre strutture pubbliche, con la massima attenzione a non entrare in conflitto o sovrapporsi con il diritto alla difesa dei singoli detenuti.
Il Consiglio Direttivo di Umanità ha espresso grande apprezzamento per il progetto, assumendo l’impegno di comprendere quali iniziative potranno essere attuate per far conoscere e valorizzare una esperienza di questo genere.

Il Presidente
Francesco Ferroni